Home Green Tech I lampioni intelligenti caricano moto e bici elettriche

I lampioni intelligenti caricano moto e bici elettriche

written by Luca Priami 1 novembre 2010
I lampioni intelligenti caricano moto e bici elettriche

Lampioni intelligenti per le città del futuro

Un pianeta in cui motori e ambiente collaborano tra loro è molto vicino, e la partecipazione di Umpi all’edizione 2010 di EICMA, il Salone Internazionale del ciclo e motociclo, in scena a Milano dal 2 al 7 novembre, ne è la prova tangibile.

Già da tempo attenta al tema della sostenibilità, in un settore come quello della mobilità, che più degli altri ha un’interazione con l’ambiente, EICMA 2010 ripropone la sfida di The Green Planet. Sull’onda del successo del 2009, il padiglione dedicato all’energia verde si offre di supportare le aziende virtuose che investono da anni in questo segmento, con l’obiettivo di valorizzarne gli sforzi e gli investimenti, anche finanziari, per ottenere una mobilità sempre più sostenibile.

In questo contesto, estremamente sensibile e operativo, Umpi presenta il proprio progetto MINOS, destinato a contribuire per una mobilità che si combini con la città sostenibile.

Il ruolo dei Lampioni Intelligenti

Il progetto dei lampioni intelligenti, curato dall’ingegnere Alberto Grossi, Direttore Tecnico di R&D, è un progetto che sfrutta l’enorme potenziale fornito dai pali della luce, undici milioni in tutta Italia, trasformandoli in vere e proprie “postazioni ambientali” costituite da:

lampioni stradali come caricatori di batteria per biciclette elettriche, ciclomotori e veicoli ibridi ed elettrici
rilevatori dei livelli di inquinamento (acustico, polveri e magnetico)
sensori e videosorveglianza in un mix di safety e security

Grazie al sistema brevettato Minos, che sfrutta le onde convogliate e che già fornisce una telegestione intelligente dell’illuminazione esterna in migliaia decine di migliaia di punti intelligenti in Italia e all’estero, il lampione diventa un erogatore di energia elettrica in grado di sopperire ai bisogni energetici dei nuovi veicoli No Carbon.

Il progetto verrà presentato in anteprima anche al Galà di apertura dell’EICMA, presso la Villa San Carlo Borromeo, il prossimo 2 novembre, alla presenza del Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni. La serata istituzionale, dedicata alla cultura e alla storia della motocicletta e delle due ruote, nasce per volere dell’ente no profit Art Valley che, in collaborazione con Ancma e con EICMA e grazie al patrocinio della Regione Lombardia, ha avviato la procedura di attribuzione di patrimonio culturale mondiale all’arte costruttiva, estetica e artigianale delle due ruote, secondo i criteri stabiliti dall’Unesco.

 

Summary
Lampioni intelligenti per le città del futuro
Article Name
Lampioni intelligenti per le città del futuro
Description
Nuovi tipi di lampioni intelligenti che, oltre a svolgere il loro compito di illuminare strade e marciapiedi, caricheranno anche moto e bici elettriche.
Condividi:
0 comment