Home Notizie Il fascino della Eclissi Solare

Il fascino della Eclissi Solare

written by Alessandro 12 luglio 2017
Il fascino della Eclissi Solare

L’eclissi solare è un fenomeno dovuto all’oscuramento temporaneo, parziale o totale, del disco del sole, dovuto al sovrapporsi della luna che, per pochi minuti, risulta perfettamente allineata tra il sole e la terra. Pur essendo un fenomeno abbastanza raro, non è raro assistere ad un eclissi anche più volte, considerando che, nel corso dell’anno, può verificarsi ripetutamente e a diverse latitudini. Ammirata e temuta da millenni, l’eclissi solare è uno spettacolo suggestivo e affascinante, che porta con sé una lunga serie di leggende, miti, narrazioni e curiosità, ha suscitato il terrore di interi popoli, tanto dei poveri quanto di sovrani e imperatori, ha ispirato la fantasia di artisti e poeti.

Per quanto oggi sia un fenomeno conosciuto, e ogni volta attiri l’attenzione di milioni di persone, l’eclissi solare non ha mai smesso di incantare, ed è facile comprendere la paura di coloro che, per la prima volta, assistettero a questo lento oscurarsi del sole, fino al sopraggiungere, in pieno giorno, del buio completo. Le tracce più antiche di un’eclissi di sole risalgono ad oltre quattro milioni di anni fa: all’epoca gli astronomi di corte erano già in grado di riconoscere e prevedere i fenomeni celesti, ma la scomparsa temporanea del disco luminoso del sole era sempre considerata di cattivo presagio, tanto da mobilitare persino gli arcieri regali, con l’intento di allontanare il drago intenzionato a divorare la luce.

Pare che l’oscuramento del sole, accompagnato dalla comparsa di stelle e pianeti nel cielo diurno, sia stato documentato per la prima volta nel 1200, persino il grande storico Erodoto racconta che, poco prima della battaglia delle Termopili, il re Serse subì il terrore dell’oscuro presagio di un’improvvisa eclissi solare, e il ritorno di Ulisse ad Itaca, nel celebre poema omerico, è preceduto da un’oscurità fitta e inquietante.

Grazie agli strumenti oggi a disposizione degli scienziati, e alle testimonianze del passato, spesso associate a premonizioni oscure e negative, è stato possibile ricostruire, nel corso dei millenni, una certa regolarità nei passaggi effettuati dalla luna tra i raggi del sole e al verificarsi dell’allineamento necessario per generare un’eclissi, e comprendere come, anche in un passato piuttosto remoto, esistesse già un metodo di previsione relativamente attendibile, che tuttavia non rimediava all’aura di leggenda creatasi intorno al fenomeno. Ovviamente oggi il terrore dell’eclissi è scomparso, ma non si può dire altrimenti del suo fascino arcano, del suo potere suggestivo, di quell’emozione che ogni volta provoca l’oscurarsi del sole: quasi una sorta di lieve timore, anche se insensato, che la sua luce potrebbe non riemergere più dal buio improvviso.

Le immagini del disco solare che, poco alla volta, scompare fino a divenire completamente nero, e della sua corona di fiamme brucianti, riesce sempre e comunque a provocare una certa inquietudine: il fenomeno è stato svelato da tempo, certo, e tutti sono a conoscenza del meccanismo naturale di un eclissi, ma questo non nulla toglie al fascino e al mistero di un mondo avvolto dalle tenebre. Avere l’occasione di osservare un’eclissi dal vivo rimane un evento coinvolgente e straordinario, sicuramente da non perdere: attrezzandosi con gli strumenti appositi ed evitando, ovviamente, il rischio di osservare il sole senza protezione, è bello, per qualche istante, lasciarsi trasportare dalla fantasia, immaginando l’emozioni di chi assistette a questo spettacolo per la prima volta nella storia.

Condividi:
0 comment

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz