Home Riciclare Rotoli per registratori di cassa: le alternative ecologiche

Rotoli per registratori di cassa: le alternative ecologiche

written by Alessandro 27 giugno 2017
Rotoli per registratori di cassa: le alternative ecologiche

C’è un elemento nella nostra vita quotidiana, in particolare nello shopping, che passa del tutto inosservato ma che può avere un enorme impatto ambientale: stiamo parlando degli scontrini, e in particolare dei rotoli per registratori di cassa da cui questi vengono staccati ad ogni acquisto. Tendiamo a sottovalutare la loro impronta ecologica e di questo tema si parla poco, persino nel settore eco. Qual è il punto della situazione dell’innovazione green in questo ambito?

Non dimentichiamo che uno scontrino è un prodotto di carta, e quindi, nonostante la sottigliezza, è legato indissolubilmente a tutte le tematiche sensibili che circondano questa preziosa risorsa naturale (deforestazione, sfruttamento non responsabile delle risorse, gestione non equa della filiera produttiva). Inoltre, un semplice scontrino può racchiudere sostanze pericolose per la salute umana, come ad esempio i fenoli. Come sta affrontando l’industria del settore queste criticità? Ne abbiamo parlato con Errebi – Rotolificio Bergamasco, un produttore innovativo di rotoli per registratori di cassa che ha fatto della sostenibilità la bandiera dei propri valori aziendali.

Rotoli Ecologici

Errebi sostiene che uno dei primi passi per produrre scontrini green sia quello di concepire in ottica sostenibile sia il prodotto che i processi da cui nasce. I rotoli per registratori di cassa possono dirsi veramente ecologici se soddisfano tre criteri:

  1. Gestione sostenibile delle materie prime: si parla di utilizzo etico delle foreste, non solo in termini ambientali, ma anche dal punto di vista socio-economico in riferimento alle popolazioni locali. Per premiare le aziende che rispettano questi principi, è nato un ente internazionale indipendente, l’FSC (Forest Stewardship Council) che certifica i prodotti più virtuosi.
  2. Riduzione delle emissioni di CO2: i rotoli per registratori di cassa possono dirsi green quando il processo produttivo è teso a minimizzare le emissioni dannose in atmosfera, dalla logistica alla lavorazione in strutture alimentate da fonti rinnovabili.
  3. Utilizzo parsimonioso della carta: una terza linea vincente consiste nel ridurre la grammatura dei rotoli di scontrini in modo da risparmiare la preziosa materia prima. Errebi, ad esempio, ha portato la grammatura dei rotoli ecologici dai classici 55 grammi ai 48 grammi, riuscendo così anche ad ottenere un prodotto più economico.

Rotoli a lunga durata

Una quarta via verso una produzione più green consiste nel realizzare rotoli per registratori di cassa a lunga durata, ovvero prodotti con carta termica che non sbiadisce. Attualmente i migliori prodotti in questo ambito riescono a mantenere la traccia della stampa fino a 15 anni, riducendo in modo considerevole la necessità di fotocopie (per finalità fiscali) e quindi lo spreco di carta.

[offertoneit q=”Moana” category=”84″ products=”6″]

Assenza di Fenoli

Naturalmente l’anima green non deve dimenticare la tutela della salute del consumatore. In questo senso, uno dei passi più importanti che le aziende innovative stanno compiendo è la produzione di rotoli senza fenoli, che diventerà obbligo di legge a partire dal 2020, grazie a una normativa europea che vieta l’impiego di Bisfenolo A.

Condividi:
0 comment

Altri articoli che possono piacerti

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz