Home Trasporti Perché usare gli scooter elettrici a Roma

Perché usare gli scooter elettrici a Roma

written by Alessandro 19 luglio 2018
Perché usare gli scooter elettrici a Roma

La mobilità elettrica è ormai una realtà consolidata anche a Roma, come dimostra la Festa della Mobilità Elettrica e Condivisa che è andata in scena al Municipio VII sabato 14 luglio 2018. Si tratta di una rassegna che si pone l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini rispetto a un tema delicato come quello dello smog e dell’inquinamento dell’aria, attraverso la promozione di veicoli a emissioni zero per la mobilità urbana. L’evento, che si è svolto in Piazza Sulmona, ha visto la presenza degli scooter di eCooltra, il neonato servizio attivo in molte città europee per la condivisione a zero emissioni. I modelli a nolo sono stati provati dai partecipanti che hanno avuto modo di verificare non solo il loro comfort, ma anche le loro capacità di scatto e di ripresa. I mezzi, ovviamente silenziosi, rappresentano una valida e preziosa alternativa rispetto alla mobilità tradizionale.

Anche all’ombra del Colosseo, dunque, sembra arrivato il momento di passare agli scooter elettrici come quelli proposti da Energeko, sia per rispettare l’ambiente circostante che per evitare di spendere cifre spropositate per il carburante. La mobilità elettrica su due ruote al giorno d’oggi garantisce un numero di ore di autonomia più che sufficiente per soddisfare qualsiasi esigenza. A seconda dei modelli che si scelgono sul mercato, si ha la possibilità di sfruttare fino a 4 batterie, ognuna delle quali con un peso di 5 chili, per un’autonomia complessiva di circa 160 chilometri (40 chilometri per ogni batteria).

Niente inquinamento, niente rumore

Gli scooter elettrici, ovviamente, non producono inquinamento, e quindi sono ideali per muoversi senza danneggiare l’ambiente; per di più possono essere usati sempre e ovunque, inclusi i giorni in cui la circolazione dei mezzi tradizionali è vietata. I motori elettrici non riducono solo l’inquinamento ambientale ma anche quello acustico. Essi possono essere ricaricati in modo decisamente comodo, anche da casa: la batteria al litio può essere estratta senza difficoltà. Per altro, le colonnine per i veicoli elettrici si vanno diffondendo sempre di più, e non si corre il rischio di rimanere a piedi in maniera imprevista. La core battery, poi, assicura una speciale innovazione: mentre le altre batterie sono in carica, infatti, essa garantisce una ulteriore autonomia di 40 chilometri. Così, si può circolare in scooter mentre si fa il pieno: di certo, la stessa opportunità non è concessa con un motorino tradizionale.

I prezzi

Una delle variabili decisive per il successo di qualsiasi proposta commerciale è rappresentata dal prezzo: in genere si parte da 1.500 euro, il che comporta una spesa limitata. Si tratta di un investimento che viene ripagato nel tempo, attraverso il risparmio di carburante: naturalmente le cifre cambiano a seconda del brand, degli accessori e delle caratteristiche di ogni mezzo, ma in qualsiasi caso si può parlare di prezzi tutto sommato competitivi.

Anche dal punto di vista delle prestazioni, poi, non ci si può proprio lamentare: e se i modelli meno potenti sono in grado di toccare i 45 chilometri all’ora, potendo sfruttare un motore di dimensioni maggiori si sfiorano gli 85 chilometri orari. Insomma, a Roma come in molte altre città di tutto il mondo, la scelta di uno scooter elettrico è destinata a rivelarsi vincente e intelligente, anche nel caso in cui debbano essere soddisfatte delle esigenze specifiche, dal design alla presenza di un porta pacchi: una manutenzione economica e semplice completa il quadro, dal momento che non c’è bisogno della manutenzione meccanica ma solo di controlli periodici alle gomme e ai freni.

Condividi:
0 comment

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami