Home Categorie Pneumatici parlanti per aiutare il guidatore

Pneumatici parlanti per aiutare il guidatore

written by Luca Priami 7 maggio 2010

Pneumatici parlanti: cosa sono

Pneumatici parlanti.. si avete proprio letto bene… pneumatici parlanti. Non siamo impazziti.. sono pneumatici di ultima generazione che possono essere di supporto all’autista.

L’importanza degli pneumatici in un veicolo è tanto alta quanto spesso ignorata, ma può darsi che in un futuro assai prossimo anche le gomme delle nostre auto acquistino una considerazione che prima non era data loro. La società nord irlandese Schrader Electronics, infatti, ha sviluppato un nuovo sensore che monitora costantemente le condizioni della strada e lo stato dello pneumatico e quindi comunica con il guidatore attraverso il sistema elettronico del veicolo.

pneumatici parlanti

pneumatici parlanti

Il primo modello di pneumatico che adotterà questo nuovo sensore è stato già soprannominato il “Cyber Tyre”, ed è stato sviluppato in partnership con Pirelli per il lancio sul mercato automobilistico previsto nel 2013.
Stando alle parole della Schrader Electronics il nuovo sistema è dotato di un sensore di monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPMS), che verrà montato all’interno dello pneumatico, piuttosto che sulla valvola della ruota o sul cerchio come con gli attuali sistemi TPMS. Il sensore poi trasmetterà le informazioni in modalità wireless al conducente tramite ricevitori nel passaruota della vettura e l’unità di controllo motore.

I vantaggi di questa soluzione tecnologica sono un uso più consapevole delle gomme, evitando pressioni eccessive o carenti, a discapito della vita stessa della gomma con conseguente cambio e spesa per un nuovo set. Secondo la Michelin, uno pneumatico sotto pressione del 15%, ridurrebbe la vita dello stesso del 15%, mentre si sale al 25% di vita in meno se la pressione è sotto i livelli ottimali del 20%.

Oltre ai dati sulla pressione, la Schrader Electronics assicura che il suo pionieristico sistema di segnalazione fornirà informazioni aggiuntive come l’usura del battistrada, la temperatura e il “grip” disponibile in base alle condizioni del manto stradale. E voi cosa ne pensate? li installereste sulla vostra auto? A presto per un nuovo articolo di E-cology.

Condividi:
0 comment